Néstlé etichetta con un bollino i suoi prodotti

Scritto da   il   Nessun commento

La multinazionale Néstlé ha deciso di investire nel “nutriscore”: si tratta di un semaforo con etichetta nutrizionale che consentirà ai consumatori in tutta Europa di scegliere in maniera più ponderata i prodotti da consumare quotidianamente. A darne conferma è stata la stessa multinazionale che inizierà dalla Francia, Belgio e passerà poi in Svizzera. Questi bollini, praticamente, classificheranno gli alimenti grazie a 5 colori e lettere (dalla A alla D) in base al tipo di ingredienti buoni (frutta e fibre) e cattivi (grassi e zuccheri).

Questo tipo di scala a colori era stata già adottata nel Regno Unito nel 2014, con proteste sollevate soprattutto dagli italiani. Passando ai paesi del nord Europa, questi adottano solo il colore verde, mentre che la Francia nel 2017 ha iniziato a raccomandare l’utilizzo del nutriscore; successivamente, pure Francia ha iniziato a suggerire l’utilizzo ed ora anche la Spagna potrebbe farlo.

L’Italia, contraria a questo tipo di semaforo, aveva presentato lo scorso anno una proposta differente con un’icona a forma di batteria – come quella degli smartphone – per far visualizzare calorie, grassi, grassi saturi, zuccheri e sali presenti per porzione di cibo.

Anche Coldiretti non è favorevole al semaforo, giacché secondo loro si confonde i consumatori, mettendo in pericolo la salute del consumatore e del sistema produttivo di qualità del Made in Italy. Insomma, si rischia di accantonare il modello della dieta mediterranea per prediligere cibi che in realtà sono spazzatura, come gli edulcoranti al posto dello zucchero.

 

Copywriter professionista appassionata di tutto ciò che riguarda la bellezza e la moda. Proprietaria del portale GlamChicBold.com.

Commenta... la tua opinione è importante.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*