I carboidrati sono peggio dei grassi

Scritto da   il   Nessun commento

Uno studio che è stato presentato in occasione del congresso europeo di cardiologia a Barcellona ha evidenziato che non sono i grassi ad essere nemici del cuore, bensì i carboidrati. Lo stato condotto dall’Università di Hamilton ha peraltro messo in luce che la riduzione di quest’ultimi non porterebbe assolutamente ad un miglioramento della salute della persona.

In particolare, i vantaggi deriverebbero dal fatto di ridurre i glucidi cioé i carboidrati sotto il 60% delle energie totali, aumentando fino al 35% introduzione di grassi. Ciò è stato scoperto tramite le analisi di 135.000 persone di 18 paesi a basso, medio e alto reddito: è stato controllata l’assunzione dei carboidrati ed il rischio maggiore di mortalità connessa soprattutto a malattie cardiovascolari.

L’assunzione di grassi, invece, comporta a gran sorpresa una riduzione del 23% del rischio di mortalità e riduce anche del 18% la possibilità di incorrere in un ictus e del 30% la mortalità per cause non cardiovascolari. Quindi, con grassi saturi è possibile ridurre il rischio di mortalità del 14%, con grassi monoinsaturi il 19%, con grassi polinsaturi il 29%.

 

Copywriter professionista appassionata di tutto ciò che riguarda la bellezza e la moda. Proprietaria del portale GlamChicBold.com.

Commenta... la tua opinione è importante.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*