Il fumo in gravidanza mette a rischio l’udito del bambino

Scritto da   il   Nessun commento

Di recente, una ricerca effettuata nel Giappone da Koji Kawakami dell’Università di Kyoto e pubblicata sulla rivista Paediatric and Perinatal Epidemiology ha messo in evidenza che il fumo durante la gravidanza può nuocere gravemente alla salute del nascituro. Infatti, i bimbi che sono esposti prima e subito alla nascita si ritrovano con un pericolo maggiore di problemi per le orecchie all’età di 3 anni.

I professionisti, difatti, hanno constatato che il 3,8% dei bambini coinvolti (50.734 bimbi) erano stati sottoposti al fumo durante la vita nella pancia della madre, mentre il 3,9% si sono ritrovati con il fumo passivo nei primi mesi di vita e lo 0.9% sia durante la gravidanza e durante i primi mei di vita. Inoltre, il 12,5% era stato esposto in pancia al fumo e subito dopo la mamma aveva smesso.

Da tutto questo è emerso che le mamme che hanno fumato per tutto il tempo durante la gravidanza hanno portato ad un rischio di problemi di udito nel bambino del 68%, mentre si conta del 30% per i bambini che ne sono stati sottoposti durante i primi mesi di vita. Infine, per le mamme ex-fumatrici, il rischio dei bambini è quantificabile nel 26%.

Nel complesso, dunque, è assolutamente importante eliminare il fumo per ridurre il rschio di incorrere in problemi di udito!

Copywriter professionista appassionata di tutto ciò che riguarda la bellezza e la moda. Proprietaria del portale GlamChicBold.com.

Commenta... la tua opinione è importante.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*