Cannes 2014: il bacio che scandalizzò l’Iran

Scritto da   il   Nessun commento

Il Festival di Cannes inizia a far discutere, purtroppo non solo per i film in concorso. Infatti, sulla croisette, dove sfilano ogni giorno star internazionali in abiti succinti e scollature mozzafiato, un semplice bacio sulla guancia avrebbe scaturito una diatriba a livello internazionale!
L’attrice iraniana Leila Hatami (“Portrait of a Lady far away”), membro della giuria del Festival di Cannes, ha suscitato la collera delle autorità iraniane. La giurata sarebbe colpevole per aver baciato, sulla guancia, l’ultra ottantenne presidente della kermesse francese, Gilles Jacob, nella serata inaugurale della manifestazione.
Le autorità iraniane hanno subito gridato allo scandalo in quanto il gesto rappresenterebbe un affronto alla “castità” delle donne iraniane.
Il vice ministro iraniano della Cultura Hossein Noushabadi ha così dichiarato:

“Le donne iraniane sono simbolo di castità e innocenza. La presenza al festival di Leila Hatami è inappropriata e non consona ai sentimenti religiosi del nostro Paese”.

Inoltre, secondo il viceministro alla cultura, il gesto della Hatami arrecherebbe al mondo “una cattiva immagine delle donne iraniane”.
La grave critica delle autorità iraniane s’inscrive nella legge islamica in vigore nel Paese, secondo cui nessuna donna può aver alcun contatto fisico con un uomo che non sia un familiare della stessa.
Il presidente della giuria di Cannes ha cercato subito di giustificare l’accaduto affermando:

“Quel bacio è un’usanza tipica in Occidente. Sono io che ho baciato Leila Hatami. In quel momento lei rappresentava per me tutto il cinema iraniano”.

Le parole di Jacob, però, non sembrano aver sorbito alcun effetto.
La polemica risulta arida e anacronistica soprattutto dal punto di vista occidentale: un bacio casto e ingenuo è stato strumentalizzato dalle autorità iraniane per far parlare nuovamente delle loro leggi che violano quotidianamente i diritti delle donne.
La Hatami è solo un’altra vittima di leggi ed usanze che mirano solamente a sminuire ed offendere l’universo femminile!
Leila Hatami è un’attrice molto apprezzata a livello internazionale, ha partecipato a molti film, tra cui “Una separazione” di Asghar Farhadi, premio Oscar quale miglior film straniero nel 2012.

Commenta... la tua opinione è importante.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*