Cibi contaminati da non consumare secondo Coldiretti

Scritto da   il   Nessun commento

Coldiretti ha stilato proprio di recente una lista anzi una black list in cui ha voluto indicare gli alimenti più contaminati, da non aggiungere alla propria dieta, giacché potrebbero risultare dannosi per la salute per via di pesticidi diversi utilizzati, ad esempio, in Africa (e concessi in quel territorio). Scopriamo in dettaglio che cosa evitare sulle nostre tavole!

Iniziamo parlando della verdura verde ossia dei broccoli provenienti dalla Cina e che sono irregolari – secondo Coldiretti – per il 92%. Al secondo posto troviamo il prezzemolo vietnamita, non idoneo per il 78%, mentre che il basilico indiano è da scartare poiché irregolare per il 60%.

Anche la melagrane d’Egitto, le fragole e le arance sempre dall’Egitto, sono da tralasciare giacché non passano gli esami con una percentuale del 33%, 11% e 5 %. Spostandoci in Tailandia troviamo il peperoncino (21%) mentre che il Kenya ci propone i piselli (10%).

Terminiamo la lista dei cibi irregolari con i cocomeri provenienti dalla Repubblica Domenicana e la menta del Marocco: questi due alimenti sono irregolari per il 14% e 15%. Meglio comprare prodotti italiani e sicuri!

Copywriter professionista appassionata di tutto ciò che riguarda la bellezza e la moda. Proprietaria del portale GlamChicBold.com.

Commenta... la tua opinione è importante.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*