Le apnee notturne colpiscono il 3% dei bambini piccoli

Scritto da   il   Nessun commento

Nonostante si possa pensare il contrario, in realtà, vi è una piccolissima percentuale di bambini che si ritrovano a combattere – proprio come gli adulti – con le apnee notturne. Infatti, questo disturbo che apparentemente potrebbe essere sottovalutato, in realtà esiste ed ha un certo impatto sulla qualità della vita e del sonno. A darne conferma, è proprio la Società italiana di pediatria che sottolinea potrebbero esservi delle cause assai comuni come l’ostruzione delle viee aeree superiori che russano, ma anche l’aumento delle dimensioni delle tonsille e adenoidi.

In alcuni casi, poi, i problemi potrebbero essere presenti con il poco sviluppo della mandibola o mascella troppo stratta e, infine, anche l’obesità potrebbe essere catalogato come ulteriore fattore di rischio.

Come al solito, per prevenire e cercare di evitare questi problemi è fondamentale avere una dieta sana e fare movimento e, nel caso della mascella troppo stretta, si può fare riferimento ad un esperto che con un espansore riporterà la situazione alla normalità.

Copywriter professionista appassionata di tutto ciò che riguarda la bellezza e la moda. Proprietaria del portale GlamChicBold.com.

Commenta... la tua opinione è importante.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*