Un estratto del té verde responsabile dello stop all’alzheimer?

Scritto da   il   Nessun commento

A quanto pare, una recente ricerca condotta da Giuseppe Melacini della McMaster University in Canada  e comparsa sul Journal of the American Chemical Society, ha evidenziato che una sostanza presente all’interno del té, potrebbe essere molto importante, visto che potrebbe fermare proprio l’alzheimer.

La sostanza antiossidante si chiama “epigallocatechina” ed avrebbe il compito di fermare la formazione delle placche di sostanza beta amiloide che hanno un ruolo davvero molto importante in questo tipo di malattia. Effettuando una risonanza magnetica nucleare, Giuseppe ha rilevato che questa sostanza va a ricoprire i frammenti di beta-amiloide e, di conseguenza, non censente la formazione di placche tossiche all’interno del cervello umano.

I risultati ottenuti fanno pensare ad una soluzione contro una delle malattie che, molto facilmente, colpisce l’uomo e che tutt’oggi non può essere sconfitta in alcuna maniera. Trattandosi di uno studio agli esordi, sarà necessario valutare in modo accurato l’avanzamento della epigallocatechina al cervello, così da prevenire al meglio l’alzheimer.

Copywriter professionista appassionata di tutto ciò che riguarda la bellezza e la moda. Proprietaria del portale GlamChicBold.com.

Commenta... la tua opinione è importante.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*