Le alternative del lievito in cucina

Scritto da   il   1 commento

Oggi voglio portarti in cucina e più precisamente voglio darti qualche dritta per quanto riguarda l’utilizzo del lievito: molte persone, difatti, sono soggette ad intolleranze dovute proprio alla presenza di quest’ingrediente e quindi è fondamentale non introdurlo all’interno della propria dieta. Ecco alcune dritte per usare degli ingredienti alternativi ma che comunque hanno la stessa funzione del primo.

Iniziamo parlando del bicarbonato: questo agisce come un classico componente sostitutivo al lievito classico e che quindi vi darà una mano nella spinta alla lievitazione di un prodotto. L’aceto di mele, invece,  è usato come agente acido e con questi due ingredienti potrete realizzare un lievot adatto per i vegani: vi basterà unire 10 g di bicarbonato di sodio e 80 ml di aceto di mele.

Anche il succo di limone ed il bicarbonato possono aiutarci in questo scopo: con 10 mg di bicarbonato e 70 ml di succo di limone otterrete il vostro lievito alternativo. Termino citando anche la birra come alternativa al lievito tradizionale: molte pastelle utilizzate anche per la preparazione di alcuni fritti.

Non vi resta che trovare il vostro lievito e preparare le vostre ricette!

Copywriter professionista appassionata di tutto ciò che riguarda la bellezza e la moda. Proprietaria del portale GlamChicBold.com.

1 commento

  1. Valentina

    6 marzo 2015 alle 14:02

    Ok…ma come si può sostituire il lievito di birra (mostrato nella foto legata all’articolo) con il bicarbonato?
    L’articolo non è chiaro ed esplicativo. Di che tipo di lievito state parlando.
    Mi chiedo quante persone proveranno a fare la pizza con il bicarbonato sciolto nell’aceto.
    Da professionista rimango senza parole di fronte ad articoli come questo.

Commenta... la tua opinione è importante.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*