Alessia Marcuzzi risponde agli haters, senza mezzi termini.

Scritto da   il   Nessun commento

Alessia Marcuzzi risponde agli haters, senza mezzi termini. Non sono poche le critiche raccolte dalla conduttrice dell’Isola dei Famosi negli ultimi giorni, specie in seguito all’affair Eva Henger-Francesco Monte. Per molti, l’intervista nella terza puntata del reality alla Henger, che ha ribadito le accuse contro Monte (reo, a suo dire, di aver portato marijuana all’Isola) sarebbe stata un vero e proprio processo alla naufraga, senza imparzialità. Addirittura, è partita una petizione per far tornare alla conduzione Simona Ventura. Da qui il duro sfogo della Marcuzzi su Instagram, in un commento sulla pagina del sito Bitchyf.it: “Lavoro in tv da 25 anni. Non mi dovete insegnare come si conduce un programma. Accetto il fatto che io non vi piaccia, ma io sono cosi’ anche nella vita…dico tutto quello che penso senza problemi. Se non vi garba, non guardatemi.” In studio lunedì 5 febbraio, Eva Henger ha rinnovato la sua denuncia contro Francesco Monte: “Io ho rischiato 12 anni di reclusione in un carcere dell’Honduras per la bravata di Francesco. Bisogna avere rispetto per chi lavora. Io ho una bambina di 8 anni e ho rischiato di rivederla a 20 anni. In albergo è venuta una persona con la marijuana, Francesco – davanti a tutti – ha preso questa cosa. Il giorno dopo abbiamo lasciato l’albergo e siamo saliti su un pullman e lui ha portato questa cosa con sé. In Honduras c’è una rivolta e ci sono posti di blocco ovunque. Se ci perquisivano e ci beccavano vai a spiegare che non c’entri niente”. Alessia Marcuzzi, che peraltro ha il compito di difendere gli interessi del programma, è apparsa molto critica nei confronti della Henger, interrompendola più volte e sostanzialmente mettendo in dubbio più volte le sue parole: “Dai filmati da noi visionati non risulta niente. Ti assumi le responsabilità di quello che stai dicendo”.

Commenta... la tua opinione è importante.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*