Dopo la testimonianza di Clarissa Marchese contro Fausto Brizzi, a parlare è Rosa Perrotta, ex tronista di Uomini e donne che ha raccontato la sua esperienza shock:

Scritto da   il   Nessun commento

L’effetto domino che da Hollywood e il caso Weinstein sta travolgendo anche il jet set nostrano è al centro anche della Domenica Live del 19 novembre. Dopo la testimonianza di Clarissa Marchese contro Fausto Brizzi, a parlare è Rosa Perrotta, ex tronista di Uomini e donne che ha raccontato la sua esperienza shock: “Ho cominciato a fare questo lavoro molto presto, avevo 18 anni e all’inizio muovevo i primi passi e non avevo un agente. Mi sono trovata più volte in situazioni in cui agenti pseudo-tali hanno cercato di avvicinarmi e propormi lavori. Mi hanno prospettato un futuro roseo… poi però il prezzo da pagare era sempre quello. Era sempre “prima passiamo del tempo insieme”: in maniera diretta o indiretta alla fine la proposta era sempre quella. Ho avuto sempre il coraggio e la forza di tirarmi fuori prima. Però non condanno e non posso criticare una ragazza che a 20 anni non ha la forza, non ha il coraggio di dire no. E’ vittima.” Il racconto è quello già sentito a Non è l’Arena su La7, ospite da Massimo Giletti. E a proposito delle comparsate televisive la Perrotta ha un duro scontro con Daniele Interrante, che arriva quasi a dire che l’unica vera testimonianza legittima è la prima, quella di Asia Argento. Tutte le altre sono ‘business’ per usare un’espressione cara al pubblico di Uomini e donne. “Barbara, Rosa Perrotta non l’ho mai vista nel tuo studio né in quello di Giletti. […] Non fai un nome, quindi non capisco la tua utilità qua oggi”, sentenzia il belloccio televisivo. Insomma, senza denuncia sono solo chiacchiere. Rosa ribatte: “Io non ho mai sporto denuncia perché non sono mai arrivata al punto di sentirmi violata. Dico alle ragazze che vogliono fare questo lavoro di stare attente, di affidarvi a persone competenti, non fatevi ingannare. Mi furono offerti dei soldi, 10mila euro. La cosa fu messa sul piano del regalo. “Voglio farti un regalo, compra quello che vuoi”. Erano tutti modi per risultare splendido ai miei occhi. Io ho sempre avuto la lucidità di dire che quei soldi non mi servono. Qua si può approfittare di una debolezza,di disperazione, di un sogno.”

Commenta... la tua opinione è importante.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*