Il futuro di Paolo Bonolis a Mediaset è stato al centro di una conferenza stampa tenutasi ieri 23 marzo a Cologno Monzese.

Scritto da   il   Nessun commento

Il futuro di Paolo Bonolis a Mediaset è stato al centro di una conferenza stampa tenutasi ieri 23 marzo a Cologno Monzese. Il conduttore ha firmato un contratto di due anni che lo legherà nuovamente al Biscione, con tutta una serie di impegni che lo vedranno nuovamente tra i volti di punta dell’azienda. Lo ha spiegato il direttore generale dei Contenuti Mediaset Alessandro Salem: “Il piano di lavoro si svilupperà lungo due linee. Da un lato riproporremo tutti i successi: Peter Pan, Ciao Darwin, una nuova edizione di Scherzi a parte e non possiamo abbandonare una nuova serie di Avanti un altro. Dall’altro lato vorremmo consolidare tutto quel lavoro fatto in questi anni sul piano della sperimentazione. Questo significa Sicuramente una nuova edizione di Music e poi un’evoluzione de Il Senso della Vita. Vorremmo arricchirlo di componenti innovativi ed il desiderio sarebbe quello di costruire un bel prime time per Italia 1.” Se una nuova edizione di Ciao Darwin (probabilmente l’ultima) era scontata e di Il senso della vita si era già parlato nei giorni scorsi (la novità sarebbe il passaggio su Italia 1 in prima serata), colpisce la tendenza revival che riporterà in tv due show assenti da anni come “Chi ha incastrato Peter Pan?” e “Scherzi a Parte”. Bonolis ha così spiegato la scelta di rinnovare il contratto anziché passare in Rai, come insinuato nei mesi scorsi: “La scelta di rimanere a Mediaset collimava con la mia vita quotidiana e le mie esigenze di vita. La proposta della Rai era importante e prestigiosa, ma era meno affine al mio stile di vita fuori dal lavoro. Ho sempre lavorato bene con la Rai, ma con Mediaset c’è sempre un costante dialogo. Perché sono sempre loro, non cambiano. In Rai è difficile poter instaurare un dialogo continuativo”. Bonolis ha anche confermato che non sarà lui a condurre il Festival di Sanremo 2018 nel post Carlo Conti.

Commenta... la tua opinione è importante.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*