L’Isola dei Famosi riparte tra qualche giorno con tutto il bagaglio di novità e colpi di scena

Scritto da   il   Nessun commento

L’Isola dei Famosi riparte tra qualche giorno con tutto il bagaglio di novità e colpi di scena e mentre sale l’attesa per l’annuncio ufficiale del cast di vip alle prese con la natura più selvaggia, Alessia Marcuzzi non vede l’ora di tornare per il quarto anno al timone del reality. “Nei mesi in cui non faccio tv mi manca, essere sotto i riflettori mi esalta” ha confessato la conduttrice al settimanale Grazia, a cui ha confidato le emozioni alla vigilia della partenza del programma.

L’esperienza degli anni scorsi rende Alessia un po’ più serena, pur essendo consapevole che durante la diretta il fuoriprogramma può sempre essere dietro l’angolo: “Se sai condurre un reality non ti può spaventare nulla in tv. Qui non hai una scaletta, non puoi prevedere nulla. Se uno dei naufraghi sta male perché ha nostalgia, litiga o va in crisi, devi reagire sul momento. Tra uragani naturali e psicologici devi avere un ottimo controllo”. La conduttrice si sente riconoscente nei confronti dell’Isola dei Famosi che le ha insegnato ad affrontare in modo costruttivo le critiche: “Con questo programma sono stata attaccata per il mio carattere un po’ da bambinona, come se fosse sinonimo di poca autorevolezza. Mi sono sentita ferita, ma poi ho pensato che sono così, non posso cambiare per farmi accettare. In questo modo la gente ha scoperto che una donna può essere di polso anche senza essere aggressiva” ha ammesso ancora Alessia, dotata di un carattere piuttosto indipendente: “Mio marito dice che io e Mia (la figlia avuta da Francesco Facchinetti) siamo gatte selvatiche. Se vogliamo le coccole le andiamo a cercare, ma quando qualcuno vuole farcele andiamo via”.
Un accenno, poi, Alessia lo rivolge anche alla sua vita privata. Sposata con Paolo Calabresi, al momento la conduttrice non pensa di allargare ulteriormente la famiglia: “Mi sostiene nelle mille cose che faccio e si è affezionato ai miei figli. Avere due figli da padri diversi comporta un’organizzazione complicata. A Paolo non gli ho chiesto un altro figlio, volevamo che rimanesse un po’ di tempo per noi”.

Commenta... la tua opinione è importante.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*