Mario Balotelli: “Vorrei stare di più con mia figlia Pia, ma Raffaella Fico non me lo permette”

Scritto da   il   Nessun commento

Mario Balotelli: “Vorrei stare di più con mia figlia Pia, ma Raffaella Fico non me lo permette”

Mario Balotelli: “Vorrei stare di più con mia figlia Pia, ma Raffaella Fico non me lo permette”

«Non posso avere Pia tutto il tempo perché la madre mette i bastoni tra le ruote», racconta super Mario. E non finisce qui…

Mario Balotelli sembra un altro. Un papà innamorato della figlia Pia. Un uomo alle prese con un rapporto difficile con la sua ex. Un calciatore che vuole dare di più: «Diventerò Pallone d’oro», promette in un’intervista che sa più di confessione al Corriere della sera. «Lo so, fa ridere, posso non aver fatto tutto l’indispensabile per essere il più forte, però l’importante è che l’ho capito e non è troppo tardi. Non voglio arrivare a fine carriera con il rimpianto di non aver fatto di tutto per diventarlo». Ancora: «Non posso avere Pia tutto il tempo perché la madre mette i bastoni tra le ruote, se l’avessi a casa con me tutto il giorno sarei la persona più felice del mondo»Con la sua ex Raffaella Fico il rapporto è come con la carta vetrata, abrasivo: «Veramente è lei che litiga, chiedendo soldi che non le spettano, pretendendo che incontri mia figlia solo in sua presenza. Due tribunali hanno detto che non ha ragione, solo che lei dice che le decisioni del tribunale sono “orientative” e quindi fa come le pare. Per fare incontrare almeno una volta Pia a mio padre prima che morisse, ho dovuto ottenere un ordine del Tribunale, perché la madre si opponeva».Il calciatore sta cercando di crescere: «Balotelli è il calciatore. Poi Mario è un’altra cosa. È più facile descrivere Balotelli che Mario», spiega. «Mario è tutta un’altra cosa. Un ragazzo di 25 anni che non può avere una vita normale ma ci prova, passando il tempo con sua figlia quando è possibile, con gli amici, la famiglia, la PlayStation. Ai miei amici ogni tanto dico: quanto darei per fare una settimana io te e tu me. Basta che non mi crei casini…». Lui ne ha combinate tante, ma non quante se ne dicono spiega: «Alla fine, pur fra qualche eccesso, non penso di meritare tutte queste attenzioni, nel bene e nel male. Si è creato questo personaggio, non mi è permesso di fare niente in più e in meno». Sente che la sua partita, nello sport e nella vita, è ancora tutta da giocare: «Le grandi responsabilità sono più della persona che del giocatore. Da giocatore mi pagano per fare gol e io devo farlo. Le responsabilità sono nel comportamento. Io ci sto provando». Con il Milan è finita: «Il Milan ha deciso di lasciarmi. Di sicuro non ci sarà un Mario’s back again», dice lapidario. La prossima maglia? «Spero nel Liverpool».Mario Balotelli contro Raffaella Fico: “Chiede sempre soldi e mi limita con mia figlia Pia”
Il calciatore affida al Corriere della Sera il suo sfogo. L’ex compagna gli metterebbe “i bastoni tra le ruote” nel rapporto con la figlia Pia e chiederebbe sempre “soldi che non le spettano”. Il campione racconta tutti gli amari retroscena..Mario Balotelli contro Raffaella Fico: “Chiede sempre soldi e mi limita con Pia”
„Mario Balotelli è un fiume in piena. In un’intervista al Corriere della Sera, nella quale parla soprattutto della propria carriera calcistica e ammette che il mister Conte ha fatto bene a non convocarlo agli Europei, si lascia andare a uno sfogo contro Raffaella Fico, madre di sua figlia Pia. Essere papà è “bellissimo”, ammette Balo, che poi lancia l’affondo:“

Mario Balotelli contro Raffaella Fico: “Chiede sempre soldi e mi limita con Pia”

Non posso avere Pia tutto il tempo perché la madre mette i bastoni tra le ruote, se l’avessi a casa con me tutto il giorno sarei la persona più felice del mondo

I rapporti con la ex Raffaella sono quindi molto tesi. Balotelli rivela poi una serie di retroscena che lasciano l’amaro in bocca

Veramente è lei che litiga, chiedendo soldi che non le spettano, pretendendo che incontri mia figlia solo in sua presenza. Due tribunali hanno detto che non ha ragione, solo che lei dice che le decisioni del tribunale sono “orientative” e quindi fa come le pare. Per fare incontrare almeno una volta Pia a mio padre prima che morisse, ho dovuto ottenere un ordine del Tribunale, perché la madre si opponeva.

Commenta... la tua opinione è importante.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*