Maurizio Costanzo parla di Mario e Claudio e del trono gay

Scritto da   il   Nessun commento

Il trono gay di Uomini e Donne è stato senza ombra di dubbio il programma più discusso di questo inizio di stagione televisiva e probabilmente segnerà anche i prossimi anni, avendo definitivamente abbracciato tutti gli effetti della Legge Cirinnà sulle unioni civili e avendo come riferimento un’utenza di pubblico molto popolare e stratificata. Maria De Filippi ha deciso di fare questo passo con prudenza, ma quando ha scelto ha annunciato di volerlo fare con la massima naturalezza, convinta che i tempi fossero maturi. E non a caso quella di Claudio Sona, il primo tronista gay della storia del programma, è stata molto seguita, arrivando al culmine con un bacio gay in day time che, pur non essendo stato molto visibile, ha fatto certamente discutere. A commentare quel momento di televisione è stato Maurizio Costanzo, marito e consigliere, guida spirituale televisiva di Maria De Filippi. Nel corso di un’intervista a Nuovo Tv, Costanzo ha descritto così il gesto tra Claudio e Mario: “Quel bacio è stato un gran bel momento di televisione. Oserei dire che rappresenta un tassello importante della storia della Tv e del nostro paese. Il nostro paese ha approvato per legge le unioni civili solo quest’anno, mentre ci sono Paesi europei che le hanno ammesse molti anni fa.”
Il primo bacio gay a Uomini e Donne non sarà certo l’ultimo, il programma è ormai avviato ad avere strutturalmente storie di questo tipo nel grande contenitori e Maurizio Costanzo ha approfittato per fare i complimenti a sua moglie e al modo in cui riesce a condurre una trasmissione che, pur essendo rodata da anni, può sempre nascondere delle insidie imprevedibili, specie con l’introduzione di questa nuova declinazione: “L’amore è amore, nelle sue varie declinazioni. E sono contento che un programma popolare come Uomini e Donne abbia portato nelle case degli italiani un bacio gay. È la vittoria della cultura sul pregiudizio”.

Commenta... la tua opinione è importante.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*