Morgan, all’anagrafe Marco Castoldi, intervistato da Il Messaggero, si scaglia contro Maria De Filippi e Fabio Fazio.

Scritto da   il   Nessun commento

Morgan, all’anagrafe Marco Castoldi, intervistato da Il Messaggero, si scaglia contro Maria De Filippi e Fabio Fazio. L’artista non fa sconti e dice la sua sulla moglie di Maurizio Costanzo, che definisce ‘moloch’, una divinità, e sul conduttore che già di recente aveva descritto come un “uomo senza alcuna specificità ricoperto di milioni”. “Vorrei fare tv dove non debba litigare più con nessuno”, dice l’ex leader dei Bluvertigo. E aggiunge: “D’ora in poi andrò solo in studi televisivi dove mi tengono sedato”. “Io sono uno dei più pazzi musicisti di pop rock”, spiega.
E’ cosciente di quanto sia difficile lavorare con lui. “Ultimamente ho fatto esperienze classiche con una pianista coreana, Gil Bae. Ma lei non ha retto. Qualche giorno fa mi ha detto: basta, non ne posso più. Forse si è vergognata. Ma questo sono io. Però, ai miei concerti, nessuno è andato mai via insoddisfatto. Non ho mai avuto un flop”, sottolinea l’artista.

Nonostante tutto ciò va contro Maria De Filippie Fabio Fazio. Tornando sulla polemica contro Amici, dopo essere stato fatto fuori dal talentdove nell’ultima edizione era partito da ‘coach’, Morgan fa sapere: “Ho guadagnato la stima di un sacco di brava gente e di intellettuali”. Poi, contro Maria De Flippi dice: “I moloch mi vogliono, così non creo concorrenza, poi mi danno fuoco. Mengoni, Noemi, Michele Bravi sono tutti stati miei allievi, hanno avuto più successo di me, ma quel successo è frutto del mio lavoro. Ma io vado avanti. Adesso sto raccontando la mia vita in un audiolibro che uscirà a settembre. E i concerti che sto facendo fanno parte di quel progetto”. Poi Morgan va contro Fabio Fazio: “Fa parte della categoria delle piccole prime donne, se avesse le pa*le mi farebbe un’intervista chiedendomi perché ce l’ho con lui”.
Nonostante i nemici, il 44enne non ha paura: “Vedo per me un futuro pieno di soddisfazioni”.

Commenta... la tua opinione è importante.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*