La moda dice no all’anoressia

Scritto da   il   Nessun commento

Quante volte, sulle passerelle della moda, è capitato di vedere delle ragazze – ma anche dei ragazzi – troppo magri? D’ora in avanti non sarà più così: infatti, è stato deciso da LVMH e Kering – colossi del lusso – hanno deciso di firmare un accordo così da poter tutelare tutti i modelli di sesso femminile e maschile.

In questa carta, che sarà ufficialmente valida a partire dalle sfilate di Parigi che si terranno a fine mese, si va contro il fenomeno dell’anoressia, cercando di reprimerlo. I due gruppi, quindi, sfileranno in pista con tutti i marchi e con modelli che non soffrono per l’appunto di anoressia.

Le regole dicono che la taglia minima da indossare non dovrà essere al di sotto della 38 per le donne e 48 per gli uomini. Chi non ha compiuto 16 anni, poi, non potrà andare in pedana e fare shooting fotografici, se non nel caso in cui sono presenti degli adulti. Infine, i modelli tra i 16 e 18 anni non potranno lavorare di notte e non dovranno venire meno agli obblighi scolastici; infine, dovrà esserci a loro fianco un accompagnatore.

Finalmente la moda si muove verso la giusta direzione!

Copywriter professionista appassionata di tutto ciò che riguarda la bellezza e la moda. Proprietaria del portale GlamChicBold.com.

Commenta... la tua opinione è importante.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*