Tutto quello che non sapevi sui punti neri

Scritto da   il   Nessun commento

Come già saprai, i punti neri si configurano come delle impurità tipiche soprattutto della pelle mista e grassa che si vanno a sistemare proprio nell’area sottocutanea dove vi sono i follicoli piliferi. Dal punto di vista estetico, si presenta dapprima bianco – spunto dal sebo – e con l’ossidazione si mostra poi con il tipico colore nero da cui deriva il nome. Anche per quanto concerne la dimensione è possibile capire di che tipo di punto nero si parla: troviamo i microcomedoni che sono visibili ad occhio nudo e macrocomedoni che non superano il millimetro.

Sono diversi anche i motivi per cui si possono presentare: la prima è l’eccesso di produzione di sebo e, di conseguenza, l’ostruzione dei pori e la formazione di questi punti neri, ma possiamo dire che anche una scorretta esposizione solare, pelle impura, attività ormonale, scarsa skin care e mancata rimozione del make up possono farci comparire i punti neri.

Per eliminare i punti neri può scegliere di utilizzare diverse soluzioni: ad esempio il vapore caldo ti consente di far aprire i pori e dopodiché puoi utilizzare una maschera purificante oppure i famosi cerotti per la zona T in grado di rimuovere proprio i punti neri.

Ricordati, ad ogni modo, di utilizzare prodotti adatti per la tua pelle e di pulirla bene ogni sera, soprattutto se hai del make up e vivi in una città piena di smog.

Copywriter professionista appassionata di tutto ciò che riguarda la bellezza e la moda. Proprietaria del portale GlamChicBold.com.

Commenta... la tua opinione è importante.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*