Il cervello della donna è più attivo dell’uomo

Scritto da   il   Nessun commento

Un recente studio ha rivelato che il cervello del genere femminile è più attivo rispetto a quello dell’uomo: in particolare, sono state quantificate diverse differenze tra i due cervelli, che potranno essere utilizzate per capire maggiormente il rischio di incorrere in malattie come l’Alzheimer.

Tutto ciò si è potuto constatare tramite i risultati ottenuti su 46.034 serie di immagini cerebrali ricavate attraverso la Tomografia ad emissione di fotone singolo: con questa tecnica è stato possibile controllare e misurare il flusso del sangue nel cervello, arrivando così ad individuare le regioni celebrali dove vi è una maggiore attività dal punto di vista neurologico. I ricercatori della California, quindi, sono riusciti a localizzare le differenze tra i due cervelli, proprio in base al sesso della persona.

Analizzando ben 128 zone del cervello di cui 119 volontari sani e 26.683 pazienti con una vari tipi di patologie psichiatriche come ad esempio trauma cerebrale, disturbo bipolare o dell’umore, schizofrenia e disturbi psicotici si sono acquisite immagini mentre il cervello era a riposo o svolgeva test. Il cervello femminile è risultato più attivo nella corteccia prefrontale e sistema limbico, mentre nell’uomo le aree più attive erano quelle della visione e coordinazione.

Copywriter professionista appassionata di tutto ciò che riguarda la bellezza e la moda. Proprietaria del portale GlamChicBold.com.

Commenta... la tua opinione è importante.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*