Meno rischio di fratture controllando il diabete di tipo 1

Scritto da   il   Nessun commento

Sul Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism è comparso uno studio che parla dell’importanza di tenere sotto controllo il diabete di tipo 1, in maniera tale da poter fare a meno di incorrere in fratture delle ossa. Infatti, in passato è stato possibile notare come i pazienti con diabete fossero maggiormente predisposti a questo tipo di problema. Purtroppo, il diabete di tipo 1 comporta anche complicanze e la possibilità di cadute più semplici come la neuropatia dove la sensibilità degli arti è inferiore e la retinopatia in cui si riduce la visibilità.

A fare un’analisi approfondita di quanto abbiamo appena accennato sono stati gli studiosi dell’University Hospital di Basilea, in Svizzera, che hanno preso in analisi ben oltre 47.000 persone affette dal problema del diabete. Ben 3329 persone, poi, hanno sviluppato questo problema già in età infantile per via della mancata produzione di insulina, mentre il resto aveva il diabete di tipo 2 legato all’obesità con una produzione di insulina utile a trasformare gli zuccheri. Osservando queste persone il 39% di quelle con diabete 1 aveva un rischio maggiore di fratturazione rispetto a quelli con livelli medi di zucchero nel sangue.

Copywriter professionista appassionata di tutto ciò che riguarda la bellezza e la moda. Proprietaria del portale GlamChicBold.com.

Commenta... la tua opinione è importante.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*