No allo smartphone e tablet prima dei 2 anni

Scritto da   il   Nessun commento

Limitare al massimo l’utilizzo degli apparecchi elettronici come smartphone e tablet è fondamentale nei bambini, durante i primi anni di vita. In particolare, si parla di non utilizzarli per niente fino all’età di 2 anni ed al massimo 1 ora al giorno nei bambini di età compresa trai 2 ed i 5 anni; si passa a massimo 2 ore in età compresa tra i 5 e gli 8 anni.

A darne conferma è un documento ufficiale che è stato pubblicato dalla Società Italiana di Pedriatria: qui di parla per l’appunto dell’utilizzo del cellulare, smartphone e tablet nei bambini da 0 ad 8 anni. Attualmente, i numeri raccolti nel nostro paese parlano di 8 bambini su 10 di età compresa tra i 3 ed i 5 anni che sanno usare già il cellulare dei proprie genitori: gli stessi adulti (il 30%), difatti, utilizza il telefonino per distrarre i bambini o calmarli durante i primi anni di vita, mentre che il 70% di loro a partire dal secondo anno.

Insomma, non si tratta di un no definitivo alla tecnologia, ma essenzialmente di una salvaguardia della salute dei più piccoli che, troppo spesso, si ritrovano tra le mani gli apparecchi dei genitori  per giocare, quando invece dovrebbero farlo con bambole o macchinine!

Copywriter professionista appassionata di tutto ciò che riguarda la bellezza e la moda. Proprietaria del portale GlamChicBold.com.

Commenta... la tua opinione è importante.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*