Addio alla dicitura latte di riso e latte di soia

Scritto da   il   Nessun commento

A partire dalla giornata del 14 giugno 2017 il latte di riso ed il latte di soia non potranno più essere venduti con questo nome, poiché secondo la Corte di giustizia dell’Ue si tratta di un nome che inganna il consumatore. Praticamente, i due prodotti dovranno essere riconosciuta con la dicitura “bevanda a base di” e non più con la parola “latte”.

La stessa cosa, dunque, accadrà anche per tutti quei cibi vegani che hanno diciture come yogurt, burro e formaggio poiché non si tratta di prodotti derivanti dal latte. Ad esempio, quando si parla del tofu, questo non ha nulla a che vedere con il latte e, di conseguenza, non può neppure esser definito come soya milk. La stessa cosa avviene pure quando si parla di seitan, giacché quest’ultimo non è un formaggio.

Insomma, con questa decisione sarà necessario cambiare le etichette dei prodotti. Naturalmente, i prodotti che sono già in commercio non dovranno essere rietichettati – non è retroattiva – anche se non è chiaro che cosa accadrà a questi prodotti.

Copywriter professionista appassionata di tutto ciò che riguarda la bellezza e la moda. Proprietaria del portale GlamChicBold.com.

Commenta... la tua opinione è importante.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*